La compagnia ODM - ocram dance movement nasce nel 2013 dall’esigenza dal coreografo Marco Laudani di esprimere il proprio linguaggio artistico. ODM è un contenitore di idee con l'obiettivo di raccontare attraverso la danza un'altra realtà, è sperimentazione coreografica, è un differente meccanismo di narrazione che si contraddistingue per un lavoro di ricerca continua. La compagnia ospita coreografi e insegnanti tra i quali Roberta Ferrara, Gennaro Maione e, all’interno dei vari progetti organizzati, Lorand Zachar (coreografo freelance), Nikita Korotkov (Scapino Ballet) e Milos Isailovc (national theatre Belgrade). Nella stagione 2016/17 con il progetto “inside” e in quella 2017/18 con “#perfect balance”, ocram, si pone l’obiettivo di diffondere il linguaggio contemporaneo attraverso stage e seminari. Per il 2018/19 la proposta di OCRAM è “Evergreen”, un contenuto evergreen si adatta perfettamente a qualsiasi momento. Risponde sempre a temi ricorrenti e costituisce un valore aggiunto per chi è interessato. Nozioni e contenuti che non finiscono mai per essere considerati obsoleti. Tra i docenti ospiti: Luke Brown della Luke Brown Dance Company, Greta Bragantini, direttrice artistica della compagnia Iuvenis Danza e Gennaro Maione, coreografo freelance. Nel 2013 la compagnia debutta con “Ognuno al suo posto” al Teatro Metropolitan di Catania, performance per tre danzatori selezionata per diversi festival in Italia.
Nel 2015 in scena le nuove produzioni coreografiche “Speechless” e “Nati sotto lo stesso cielo” di Marco Laudani.

Nel 2015 “Sai di salvia” debutta al MID - “Mediterranean International Dance”, ricevendo un riconoscimento al merito per il lavoro di diffusione artistica svolto dalla compagnia. Nel 2016 “FAUVE” va in scena presso il teatro Coppola di Catania in occasione dell’evento Storyteller of ODM, promosso dalla stessa compagnia. Nel 2017 la compagnia è ospite presso la rassegna coreografica “Miniatures” di Perugia con il solo coreografico “Divina - Are you talking to me ?” . Nel 2017 “Divina”, performance per tre danzatori e una voce debutta al teatro Piscator di Catania e presso lo spazio aperto Laboratorio Danza Verona. Nel 2017 la compagnia ospita la coreografa Roberta Ferrara per la nuova produzione “Mani Giunte”, selezionata per la biennale Martelive (Roma), per il festival Sumar (Còrdoba - Argentina), per la piattaforma IDACO (New York) e per “The Wall Series Vol.2” (Berlino). Nello stesso anno il coreografo Marco Laudani è impegnato nella creazione “Substrato” solo coreografico per la danzatrice Manuela Spera (Ballet Prejocaj). Nel 2018 ocram vince con Mani Giunte la sedicesima edizione della Biennale Martelive e con Divina la vetrina di arte contemporanea Vuoti D’aria 2018 ottenendo così la possibilità di partecipare alla prossima stagione teatrale del cineteatro San Filippo Neri. Nel 2018 ODM ospita il coreografo Gennaro Maione per la nuova creazione “Requiem for you”.